IL PROGETTO
Progetto di interior design per uno tra i più grandi centri di diagnostica per immagini della Regione Umbria. La struttura sanitaria, ricavata all’interno di un anonimo fabbricato commerciale localizzato lungo la E45 alla periferia di Perugia, si articola in una zona hall-accoglienza posta al livello terra, con uffici ed area ambulatori, ed in una zona riservata alla diagnostica pesante, ubicata al livello interrato per ragioni di peso dei macchinari e di illuminazione dei locali.
AREA ACCOGLIENZA
La hall si struttura attorno ad un’isola centrale polifunzionale a pianta ellittica, specificamente pensata per questo intervento ed attrezzata con postazioni internet, tv e riviste. Dall’isola centrale si irradia a pavimento un disegno di ellissi concentriche, evidenziate dal colore a contrasto sulle mattonelle di grande formato. Sullo schema ad ellissi sono disegnate le pareti curve che separano la hall dalla zona uffici e da quella degli ambulatori.
AREA AMBULATORI
Il corridoio di accesso agli ambulatori è separato dall’area di attesa, caratterizzata dalla sequenza di lampade Tolomeo a sospensione, da una parete vetrata di colore bronzo fumè a tutta altezza. La parete è stata realizzata su progetto con moduli di vetro di sicurezza uniti con incollaggio”invisibile”, in modo da consentire la continuità visiva dello spazio ed il passaggio della luce, ma salvaguardando la privacy dei pazienti.

AREA DIAGNOSTICA
Seguendo i migliori esempi internazionali, molta attenzione è stata riservata alla modulazione dei colori e nell’utilizzo di luci diffuse ed indirette nelle aree riservate ai pazienti. Nella zona di diagnostica pesante (TAC, RMN, ed RX) posta al piano inferiore, il colore delle pareti segue le declinazioni della luce al tramonto, in modo da predisporre i pazienti ad un abbassamento della frequenza cardiaca e di conseguenza ad un minore stress.